fbpx

Il Camone, pomodoro esclusivo

Conosciamo bene l’ossessione che le aziende sementire, alimentate dalla GDO e da consumatori poco consapevoli, hanno per gli ortaggi perfetti. Se a questo aggiungiamo anche l’appropriarsi di nomi di varietà storiche applicate a semi ibridi e geneticamente migliorati, allora si oltrepassa la soglia dell’etica.
La cinese Syngenta, che tanto vorrebbe acquisire Verisem, dopo aver inserito il Saragolla nel Registro delle varietà (il Saragolla, anzi le Saragolle quelle vere, storiche, sono dei Turanici, non grano duro moderno) senza che nessuno si opponesse, fa marketing di massa per pubblicizzare il pomodoro Camone “quello vero”. Peccato che solo 4 aziende siano autorizzate alla coltivazione e uso del marchio.
È questa l’agricoltura che vogliamo, fatta di brevetti, segreti industriali, lobby e business senza rispetto per i consumatori?

Rispondi